Iscriviti alla newsletter

    La leadership al tempo del potere della folla

    Come si guida una società emotiva? O meglio: come si comunica quando il “potere” è il “potere della folla”? Come si esercita una leadership quando il consenso (o l’ascolto) si ottiene solo attraverso una “followship”, cioè rilanciando l’emozione che parte dal basso? Bel problema sia per chi fa politica, ma anche per chi fa marketing aziendale. Abituati alla solitudine e alla sicurezza di chi ha il prodotto e perciò controlla anche la comunicazione, scegliendo di cosa parlare, di quali caratteristiche esaltare e quale “value proposition” presentare, si trova d’improvviso a fare i conti con una popolazione, una “audience” che non vuole più “ricevere” messaggi, ma li vuole dare.

    Continua a leggere su HuffingtonPost

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.