Iscriviti alla newsletter

    Non (solo) leader, ma idee

    In queste settimane abbiamo visto tanti commenti sulla crisi parallela (e già questo dovrebbe far pensare) di Conte e Salvini. Gran parte dei giudizi imputa la crisi alla loro condotta tattica: hanno fatto molti errori, dicono alcuni; sono penalizzati dal sostegno al governo, sostengono altri. Congetture, naturalmente. Non che errori non li abbiano fatti, non lo si può negare, tanto sono evidenti, ma non sono la ragione essenziale del loro declino. Vogliamo elencare gli "errori" di quelli che crescono nei sondaggi? Non crescono perché non facciano "errori", crescono per un'altra ragione. Così come gli altri non declinano perché hanno fatto "errori", ma per altre ragioni. Per capirlo c'è prima bisogno di cambiare completamente la prospettiva con cui si valuta la politica.

    Libertà e necessità per la rinascita di Roma

    Non sempre scegliamo le sfide che abbiamo davanti. Talvolta possiamo, ma non sempre, almeno non spesso. Anzi – a pensarci bene - raramente possiamo scegliere la battaglia da combattere. Roma ha davanti a sé sfide che sembrano appartenere a due mondi opposti: nell’una si combatte secondo libertà; nell’altra secondo necessità; non sono opposte, ma parallele: una implica l’altra.

    Pagina 1 di 35

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.