Iscriviti alla newsletter

    Parlare di un fallimento della politica turistica nel Mezzogiorno, più che un'ipotesi è una constatazione. Cos'è però l'insopportabile di questa vicenda? È che di questo fallimento nessuno sembra portarne la responsabilità, e neppure lo considera come un punto di partenza, amaro quanto si vuole, per cambiare strategia.

    Continua a leggere su HuffingtonPost

    Tags:

    Basta: con il lutto della perdita del primato mondiale nel turismo; con il piagnisteo sul disastro che ci circonda; con la metafora della cultura che sarebbe il "nostro petrolio", che risale alla notte dei tempi, e che a ogni passo riascoltiamo, pronunciata come fosse la novità del momento. Pensiamo alle cose da fare, ai cambiamenti necessari per tornare primi.

    Continua a leggere su HuffingtonPost

    Tags:

    Il turismo è "politico" per sua natura. È il settore più politico dell'economia, in senso etimologico, perché coinvolge interamente la polis. Quindi i politici ne parlano molto. Ma come ne parlano è un po' un problema. Anzi non sono le parole che preoccupano, ma la sensazione che parlino di qualcosa di artefatto, costruito a loro uso e consumo, che con il turismo vero, del fenomeno che conosciamo, ha ben poco con cui spartire.

    Continua a leggere su HuffingtonPost

    Tags:

    Nella giornata della vittoria dell'Oscar, i giornali riportavano notizia dell'ennesimo crollo di Pompei. Ancora una volta il contrasto tra la grande bellezza della rappresentazione e la grande bruttezza della realtà. Da un lato s'accresce il sogno dell'Italia, il paese del saper vivere, dello stile e della bellezza e dall'altro diventa evidente come da quell'immagine riusciamo a cavarci ben meno di quel che potremmo.

    Continua a leggere su HuffingtonPost

    Tags:

    La cosa davvero scardinante, che l'elezione di Renzi porta con sé è il fattore antropologico: l'idea che si possa conquistare un partito partendo dal niente, con la sola forza delle idee e dell'abilità personale. Il risultato delle primarie del Pd può innescare un meccanismo di "ribellione" molecolare, che potrebbe rapidamente cambiare il volto del nostro Paese.

    Continua a leggere su HuffingtonPost

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.