Iscriviti alla newsletter

    Siamo vittime dei luoghi comuni, non c'è niente da fare. Sul turismo poi, non se ne può più. Ne siamo sommersi, invasi, non abbiamo scampo. Esce un'indagine ripresa dai media che sostiene, come fosse la scoperta del giorno, che gli "Italiani al 71 % preferiscono il mare"; poi il numero degli italiani che "fa le vacanze", come si sceglie l'albergo, le destinazioni balneari... Siamo distratti dall'eternamente uguale.

    Continua a leggere su HuffingtonPost

    Tags:

    L'immagine del Paese nel suo complesso è decisiva, e non è fatta (solo) dalla sommatoria dei suoi brand locali. Alla lunga vince (o perde) l'immagine generale del Paese. È un mondo nuovo che si apre. Un Paese che ritrova l'orgoglio di sé, non nella retorica del "com'eravamo", ma nel come siamo; non solo nell'eredità culturale, ma nella produzione di cultura; non nel passato, ma nella contemporaneità.

    Continua a leggere su HuffingtonPost

    Tags:

    Una macchina da guerra, ci vorrebbe. Per trasformare la reputazione del paese in successo, ricchezza e lavoro. Una macchina da guerra intelligente, capace di connettere con la comunicazione e la promozione, il mondo della cultura, del turismo, della cucina e del made in Italy. Se non qui, dove? In quali altri settori il potenziale è così grande, così promettente, così solido?

    Continua a leggere su HuffingtonPost

    Tags:

    Parlare di un fallimento della politica turistica nel Mezzogiorno, più che un'ipotesi è una constatazione. Cos'è però l'insopportabile di questa vicenda? È che di questo fallimento nessuno sembra portarne la responsabilità, e neppure lo considera come un punto di partenza, amaro quanto si vuole, per cambiare strategia.

    Continua a leggere su HuffingtonPost

    Tags:

    Basta: con il lutto della perdita del primato mondiale nel turismo; con il piagnisteo sul disastro che ci circonda; con la metafora della cultura che sarebbe il "nostro petrolio", che risale alla notte dei tempi, e che a ogni passo riascoltiamo, pronunciata come fosse la novità del momento. Pensiamo alle cose da fare, ai cambiamenti necessari per tornare primi.

    Continua a leggere su HuffingtonPost

    Tags:

    Bio

    Antonio PreitiEconomista. Docente all’Università di Firenze. Master in Economia dello Sviluppo, Laurea in Scienze Economiche e Sociali. E’ cresciuto al Censis, responsabile di Sociometrica, è consulente strategico.

    Leggi tutto

    Salva
    Preferenze dell'utente sui cookie
    Questo sito utilizza i cookies per offrire una esperienza di navigazione migliore. Se non accetti di installarli il sito potrebbe non funzionare come atteso.
    Accetta tutto
    Rifiuta tutto
    Cookie policy
    Analytics
    Strumenti utilizzati per analizzare i dati per misurare l'efficacia di un sito web e per capire come sta funzionando.
    Google Analytics
    Accetto
    Rifiuto
    Functional
    Strumenti utilizzati per darti più funzionalità durante la navigazione sul sito web, inclusa la condivisione sui social.
    AddThis
    Accetto
    Rifiuto