Iscriviti alla newsletter

    L’impatto dell’epidemia Covid sul Terzo settore in Toscana

    Il Terzo settore in Toscana subisce un duro colpo dall’epidemia del Covid e dalle norme di contenimento. Quasi l’80 % delle associazioni di volontariato ha dovuto ridurre la propria attività e, al suo interno, il 14,2% addirittura ha chiuso. Le difficoltà sono dovute sia alla cancellazione degli eventi, strumento principale di raccolta delle risorse economiche, sia per la difficoltà a svolgere le attività consuete di volontariato. Si aprono comunque nuove prospettive per il Terzo settore nel ripensamento generale delle politiche sanitarie e di assistenza. Nel nuovo quadro, segnato dall’ingresso delle nuove tecnologie, si aprono nuove prospettive di nuovi servizi e di cambiamento di quelle attuali. Questi sono i principali risultati della ricerca di Sociometrica realizzata per Cesvot.

    Rapporto sulla percezione del volontariato in Toscana

    Come i Toscani vedono il volontariato? La prima indagine demoscopica per capire quanto il volontariato sia conosciuto e sul suo giudizio; sulla percezione delle ONG; sul rapporto tra società civile e Stato nella società; sulla gerarchia dei bisogni che meritano l’aiuto collettivo; sulla disponibilità personale fare attività di volontariato. Uno spaccato inedito che restituisce un ruolo primario alla società civile della Toscana.

    Leggi il rapporto sulla percezione del volontariato in Toscana

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.